Bugigattoli dove parlano solo dialetto

Non vi dico dove sono finita ieri. Sono entrata in una locanda dove a trovare qualcuno che parlasse italiano era come trovare un pesce vivo dentro a un fiume completamente vuoto. Infatti. Non ne ho trovato uno. Hai presente quelle bettole antiche dove ci mangiano gli operai e la gente si raduna e si racconta … Continua a leggere Bugigattoli dove parlano solo dialetto

Nemmeno il gemito di un orgasmo benedetto

È da giorni che sono sul fronte prostituzione e il mio telefono brulica di messaggini di tette, culi, patatine al vento, capezzoli, piedi, curve mastodontiche lineari che se fossi un uomo sarebbero da mozzare il fiato. Ma per me che sono una donna mi causano un lieve sussulto.Come fosse occluso da una enorme bolla che … Continua a leggere Nemmeno il gemito di un orgasmo benedetto

Venezia senza veneziani

Libero - 18 agosto 2022 Te la ricordi Venezia piena solo di veneziani? Oh sì che me la ricordo. Erano i tempi del covid. Dove Venezia era vuota scarna magra, metteva l’angoscia. Giravi per mezz’ora e non trovavi anima viva. Quando hanno riaperto poi, in giro vedevi i veneziani correre e fare jogging. Jogging capito. … Continua a leggere Venezia senza veneziani

Madri che ammazzano i figli: “Quando inizia deve finire”

Libero giovedì 16 giugno 2022 Quando l‘altro giorno ho saputo che la madre di quella povera bimba a Catania aveva confessato, ero a Cesena per un servizio e in auto con un collega ho detto: “Dio mio che orrore. Non può essere una cosa del genere”.Quando capitano questi fatti orrendi per giorni ci penso sempre. … Continua a leggere Madri che ammazzano i figli: “Quando inizia deve finire”

Sono le donne che alimentano il sistema patriarcale

Abbie Chatfield Ho letto di quell’influencer, come si chiama, venuta a Venezia a trastullarsi che ha accusato un ristorante di lusso di essere sessista.Come se il rispetto dell’essere femminile, ossia dotato di un organo che gli uomini hanno diverso, passi attraverso il pagamento di conigli farciti su letti di rucola o aperitivi imbanditi con carta … Continua a leggere Sono le donne che alimentano il sistema patriarcale

Ubriaco a 150 all’ora, ammazza due donne. Le gare clandestine sono una moda

Il barbaro che mercoledì sera ha ucciso le due donne lungo il Terraglio, a Preganziol in provincia di Treviso, è un 25 enne rom finito nelle inchieste sui furbetti delle case popolari. Tant’è che ora il sindaco di Treviso Mario Conte gli vuole togliere la casa.In Facebook il rom fornisce un’immagine di sé alquanto belgioisa … Continua a leggere Ubriaco a 150 all’ora, ammazza due donne. Le gare clandestine sono una moda

La blogger Ucraina: “Credo che sopravviverò, poi non avrò più paura di nulla”.

L’altro giorno scorrevo la pagina Instagram di una blogger ucraina. La contatto. Recupero il suo numero e le scrivo. Mi colpisce perché nella sua pagina le ultime due foto riguardano la guerra. Prima invece era un tripudio di libri, calici, ciliegie, pic nic all’aria aperta, dolci, lenti di ingrandimento, clessidre, matite penne quaderni. Poi basta. … Continua a leggere La blogger Ucraina: “Credo che sopravviverò, poi non avrò più paura di nulla”.

La deriva del politicamente corretto. La Pravda

Non ho molta fiducia nel genere umano. Sarà perché a certa gente fai prima a metterglielo in testa che nel sedere, ma credo che il genere umano sia di fondo imbecille.Me compresa.Ultimamente noto però che il grado di imbecillaggine sta aumentando. Non so se sia il covid che ci ha reso imbecilli tutti. O se … Continua a leggere La deriva del politicamente corretto. La Pravda

Perché tutti aprono e noi chiudiamo?

Sarei curiosa di sapere quanti morti hanno risparmiato gli evidenziatori non comprati duranti il lockdown. Vorrei dei dati certi. Qualora fosse possibile averli.Se vi ricordate c’è stato un periodo durante il governo degli scappati di casa, dell’onorevole Giuseppe Conte, in cui nei supermercati erano apparsi quei tremendi cartelli bianchi o gialli, in cui si vietava … Continua a leggere Perché tutti aprono e noi chiudiamo?

Quirinale. Occhio a non scivolare sul letame

Sto seguendo l’elezione del presidente della Repubblica con dannato ed estremo interesse.Uno perché Diritto costituzionale è stato uno dei miei esami preferiti insieme al Diritto penale e alla Medicina Legale. Per il mio sadismo presi anche 30 e Lode. Per Costituzionale invece divorai il manuale di 1000 pagine di Livio Paladin - chi se lo … Continua a leggere Quirinale. Occhio a non scivolare sul letame

Una generazione di stravolti

L’altro giorno ho intervistato una donna imprenditore, titolare di un’azienda che dà lavoro a 70 persone. Nel mezzo del servizio mi ha detto che da due anni cerca operai ma non li trova. Trovate il pezzo su Libero.Lei cerca tornitori. Fresatori. Ragazzi appena usciti dalle scuole che sappiano come tenere in mano un tornio. Una … Continua a leggere Una generazione di stravolti

I delinquenti mai espulsi

Lo stupratore nordafricano di Segrate doveva essere espulso.Ma noi siamo bravi a far fuggire i cervelli e a riempire i buchi con la gentaglia.Siamo bravissimi. Lo stupratore di Segrate (Milano) è quello che la notte del 21 dicembre ha stuprato la donna dentro l’ascensore. Per otto minuti di terrore. L’ascensore andava su e giù. Mentre … Continua a leggere I delinquenti mai espulsi

A voi le riflessioni. Basta con il bollettino serale dei morti di covid

Sergio Abrignani, immunologo della Statale di Milano e membro del Comitato Tecnico Scientifico, in una intervista a Libero, fatta da Pietro Senaldi, ha detto che non ha senso dare il numero dei positivi ogni sacro santo santissimo giorno. In nessun altra malattia infettiva, ha detto, si comunica ossessivamente il numero dei casi asintomatici. Si dovrebbe … Continua a leggere A voi le riflessioni. Basta con il bollettino serale dei morti di covid