I delinquenti mai espulsi

Lo stupratore nordafricano di Segrate doveva essere espulso.Ma noi siamo bravi a far fuggire i cervelli e a riempire i buchi con la gentaglia.Siamo bravissimi. Lo stupratore di Segrate (Milano) è quello che la notte del 21 dicembre ha stuprato la donna dentro l’ascensore. Per otto minuti di terrore. L’ascensore andava su e giù. Mentre … Continua a leggere I delinquenti mai espulsi

A voi le riflessioni. Basta con il bollettino serale dei morti di covid

Sergio Abrignani, immunologo della Statale di Milano e membro del Comitato Tecnico Scientifico, in una intervista a Libero, fatta da Pietro Senaldi, ha detto che non ha senso dare il numero dei positivi ogni sacro santo santissimo giorno. In nessun altra malattia infettiva, ha detto, si comunica ossessivamente il numero dei casi asintomatici. Si dovrebbe … Continua a leggere A voi le riflessioni. Basta con il bollettino serale dei morti di covid

Gli immigrati violentano le donne ma la colpa è degli italiani

Colonia 2016 Quindi adesso se le cinque ragazze sono state aggredite in piazza Duomo a Milano, la colpa è del maschio bianco brutto misogino cattivo che stupra le donne e le tratta da troie.Se penso poi che per una manata sul culo a una giornalista - fuori dallo stadio tra l’altro dove gli animi si … Continua a leggere Gli immigrati violentano le donne ma la colpa è degli italiani

Fate figli, no cani e gatti

L’altro giorno Papa Francesco, durante l’udienza generale in Vaticano, per esortare le coppie a fare figli, ha detto che queste hanno cani e gatti e niente pargoli.Mi ricorda un po’ la canzone di Cesare Cremonini che faceva una roba tipo “noi ci lasciamo di notte, piangiamo e dormiamo con i cani”.Ora. Al di là se … Continua a leggere Fate figli, no cani e gatti

“È un assassino e merita l’ergastolo”, parla a Libero il padre di Niccolò Ciatti

Intervista uscita su Libero domenica 2 gennaio Quando mi scontro con queste storie capisco sempre più che ci sono famiglie, persone, travolte da un destino disumano che vedono la loro vita cambiare per sempre.La sofferenza e il dolore fanno parte del loro essere. Perché mai nulla tornerà come prima.Molte volte, quello che può restituire loro … Continua a leggere “È un assassino e merita l’ergastolo”, parla a Libero il padre di Niccolò Ciatti

La presidenza del Consiglio dei ministri a Natale non ha niente da fare

Da Libero di oggi 29 dicembre 2021 Sarà perché si avvicina la fine dell’anno e si fa la lista dei buoni propositi, ma all’ufficio nazionale Antidiscriminazioni razziali della presidenza del Consiglio dei ministri (Unar), il 28 dicembre, non passa proprio niente. L’ufficio ha scritto una lettera al Consiglio comunale di Verona per chiedere la rimozione … Continua a leggere La presidenza del Consiglio dei ministri a Natale non ha niente da fare

Ascoltate il vostro intuito. Lui sa tutto

Nasce tutto per caso. Un giorno di agosto.Questa mattina ho “tenuto una lezione” nella scuola media di Castignano in provincia di Ascoli Piceno. Il sindaco per l’occasione ha preso 30 Libero.Tutti i ragazzi con i giornali sotto mano. C’erano anche quelli collegati in videoconferenza.Ma la cosa nasce ad agosto scorso quando il sindaco Fabio Polini … Continua a leggere Ascoltate il vostro intuito. Lui sa tutto

Ci sono posti dove tornerò sempre

21 novembre 2020 Dal diario di Facebook del 21 novembre 2020 Ci sono dei posti dove tornerò sempre. Casa. Oggi a Venezia è la Madonna della Salute. Ci sono dei posti che mi riappareggiano l’anima. Che me la cullano. Me la caricano. Me la riappianano.Quando devo pensare adoro sfinirmi e farmi male. Devo sentire che … Continua a leggere Ci sono posti dove tornerò sempre

Murano chiude: bollette stratosferiche

Libero 13 novembre 2021 Il Maestro prende in mano la canna e la infila dentro al forno. Estrae una palla infuocata di vetro, rosso giallo arancione rubino. Posiziona la canna sopra un appoggio e inizia a ruotare. La manovra, la governa, la destreggia, dipinge sfumature color ambra dorate. Il vetro se ne sta lì aggrappato … Continua a leggere Murano chiude: bollette stratosferiche

“Scusi, qui fate un tampone?”

“Scusi qui fate un tampone?”.Arrivo a Genova che è quasi sera e sono alla disperata ricerca di un tampone. Io vaccinata prima dose, il Green Pass mi è arrivato l’altra notte.Percorro vicoli stretti, strettissimi, qui a Genova li chiamano i “caruggi”.Una strada. Un vicolo. Un porticato. Quelle stradine che si inerpicano su per la città … Continua a leggere “Scusi, qui fate un tampone?”

Difendono il lavoro e boicottano chi lavora. Quattro coglioni

Il bidello precario che ha preso a pugni un giornalista e l’ha mandato all’’ospedale, anziché prendersela con i giornalisti dovrebbe riversare la sua frustrazione e prendersela con anni di governi fallimentari che hanno permesso il precariato anche se fai il bidello.Perché a me questi no vax così violenti stanno cominciando a far girare i coglioni.Che … Continua a leggere Difendono il lavoro e boicottano chi lavora. Quattro coglioni

C’è chi scambia la condizione delle donne afghane con i nostri â€œfemminicidi”

L’altra sera a rete veneta sono rimasta stordita da una cosa. Praticamente una signora ospite, tale Rosa Poloni che lotta per i diritti di tutti, ha detto che il problema delle donne afghane è sostanzialmente uguale al problema che aveva sua madre con suo padre cinquant’anni fa.Ho anche tentato di fermarla dalla brutalità dell’affermazione ma … Continua a leggere C’è chi scambia la condizione delle donne afghane con i nostri â€œfemminicidi”

Guardo i miei capelli, penso alle donne afghane e mi sento morire

“Ma non avevi i capelli corti?”. “Sì. Ma sono cresciuti”. L’amico con cui mi incontro oggi al mare mi chiede se avevo i capelli corti.È un amico di quelli del mare, di quando rimembri i bei tempi andati.Io gli rispondo che sì, che sono cresciuti. Che ora ce li ho dalle spalle ma oggi li … Continua a leggere Guardo i miei capelli, penso alle donne afghane e mi sento morire