“Cammino per strada e mi sento come un’ebrea. Sono un’ebrea che non può stare a casa sua”

Un giorno mi contatta questa donna e mi dice che viene perseguitata dal vicino di casa perché è ebrea. Vi giuro mi sono sentita morire. Dicono che devi essere in grado di concepire le ingiustizie come se fossero tue per poterle scrivere. Così, c’ho parlato, ho provato a calarmi, a immergermi. La molla per scrivere … Continua a leggere “Cammino per strada e mi sento come un’ebrea. Sono un’ebrea che non può stare a casa sua”

A Misurina c’è un posto che sembra l’Overlook di Shining

“Scusi dov’è il bagno?”.“Dritta in fondo a destra, scenda le scale, prosegua dritto, è l’ultima porta sulla sinistra”. Mi fermo in un bar durante il viaggio perché devo andare in bagno. Chiedo al titolare dove siano i servizi e mi fa scendere al piano di sotto. Per accedere al bagno si percorre un corridoio. Buio. … Continua a leggere A Misurina c’è un posto che sembra l’Overlook di Shining

Messina Denaro è giunto anche a Nordest

È da giorni che sono sulle infiltrazioni di Matteo Messina Denaro al Nord e sono pressoché schifata. Schifata credo sia la parola giusta. E ancora non basta. Ma la cosa che più mi schifa è come Messina Denaro sia riuscito a fare affare tramite i suoi prestanome con amministratori locali e sindaci con il beneplacito … Continua a leggere Messina Denaro è giunto anche a Nordest

Io controllata al bar. Messina Denaro senza manette

Volevo rendervi edotti di un fatto che mi è capitato ieri. Ero al bar come di consueto a bere il caffè e leggere i giornali quando a un certo punto dietro di me sento: “Buongiorno”.Mi giro e vedo un uomo in divisa. Sorridendo ricambio il saluto e gli chiedo cosa volesse. Lui con fare autoritario … Continua a leggere Io controllata al bar. Messina Denaro senza manette

Le nutrie in congelatore. A far l’inviata ti può succedere di tutto

A far l’inviata ti può capitare di tutto. Anche entrare dentro una casa e vedersi preparare come pietanza una nutria.Non si può di certo dire che io sia un’animalista, sebbene non mangi carne. Anzi.A 18 anni partecipai al famoso Tiro dell’Oca, così tanto osteggiato dai verdi e da “quelli del WWF”, e che consisteva nell’appendere … Continua a leggere Le nutrie in congelatore. A far l’inviata ti può succedere di tutto

Onichini fuori dal carcere. Ma chi gli ridà indietro questo tempo?

Walter Onichini è uscito dal carcere. La famiglia è andato a prenderselo lunedì pomeriggio e l’ha finalmente riportato a casa.Ancora ricordo il giorno che incontrai la moglie Sara.Era un giorno di settembre. Erano due anni fa. Sara era lì che mi aspettava sul cortile di casa intenta a fumare una sigaretta. Il fisico asciutto. Il … Continua a leggere Onichini fuori dal carcere. Ma chi gli ridà indietro questo tempo?

A Borgo Val di Taro si arriva in autostrada

“A Borgo Taro si va in autostrada. Autostrada della Cisa. Si esce al casello di Borgo Taro. Poi un venti chilometri di strada normale però buona”.Queste sono le indicazioni che mi ha dato un mio caro collega che vive a Parma.La sera prima di partire con la troupe gli ho scritto: “Ciao, sono dalle tue … Continua a leggere A Borgo Val di Taro si arriva in autostrada

“Palermo è nostra, non è cosa vostra”.

Scusate se gioisco ma ho dentro il mito di Falcone e Borsellino.Ho sentito per la prima volta parlare di Matteo Messina Denaro a 18 anni. Quando dovevo decidere cosa avrei voluto fare da grande. Da grande poi. Che ne sai a 18 anni cosa vuoi fare da grande. Non lo sai a 30. A 40. … Continua a leggere “Palermo è nostra, non è cosa vostra”.

“Signora ha una camomilla?”

“Signora ha una camomilla?”Salgo su sull’Altopiano di Asiago e mi viene mal di stomaco. Non mi fa male l‘auto. Ma la sera prima avevo cenato tardi; poi prendi, parti, dormi poco, sveglia all’alba, prepara la borsa, tutto di corsa, controlla che ci sia tutto, chiudi casa, butta via le immondizie e deve essermi successo qualcosa … Continua a leggere “Signora ha una camomilla?”

Non sorridere perché se ti violentano è colpa tua

Robe folli. Praticamente è accaduto che a Cividale del Friuli, in provincia di Udine, non nell’Africa subsahariana, il comune si sia inventato un vademecum anti stupro che secondo i luminari redattori del volantino dovrebbe proteggere le donne dalle penetrazioni carnali e far diminuire il numero degli stupri e delle violenze sessuali. Ora.Io avrò qualche problema … Continua a leggere Non sorridere perché se ti violentano è colpa tua

Ci sono voluti i giornalisti per fare giustizia

La vicenda di Daniele Pelliciardi tirata fuori dalla Verità, uscita sulla trasmissione Fuori dal Coro - di cui i giornali locali non hanno esitato mezzo secondo ad attribuirsene la paternità - dimostra che in Italia se si vuole le cose si possono fare.E poco contano i tempi per le pratiche burocratiche. I protocolli da seguire. … Continua a leggere Ci sono voluti i giornalisti per fare giustizia

Giornalismo estremo

In una giornata ho fatto in tempo a vedere di tutto. Neve pioggia sole vento gelo brina grandine nebbia. Ero su a Ligonchio, il paese di Iva Zanicchi, quando “mett’ha chiappato la pioggia”. Stavo facendo un’intervista.E ha iniziato a piovere che Dio la mandava. Prima piano. Poi lento.Come una bambina che entra in acqua la … Continua a leggere Giornalismo estremo

Se ti demoliscono casa con una ruspa e sei accusato di omicidio volontario

Ho letto questa roba allucinante accaduta sulle colline vicino ad Arezzo secondo cui un uomo, Sandro Mugnai, 53 anni, che di professione fa il fabbro, sarebbe stato incarcerato perché difendendosi da un delinquente albanese, tale Gezim Dodoli, che gli stava demolendo la casa con una ruspa, gli avrebbe sparato colpendolo a morte.Mi chiedo cosa debba … Continua a leggere Se ti demoliscono casa con una ruspa e sei accusato di omicidio volontario