Non sorridere perché se ti violentano è colpa tua

Robe folli. Praticamente è accaduto che a Cividale del Friuli, in provincia di Udine, non nell’Africa subsahariana, il comune si sia inventato un vademecum anti stupro che secondo i luminari redattori del volantino dovrebbe proteggere le donne dalle penetrazioni carnali e far diminuire il numero degli stupri e delle violenze sessuali. Ora.Io avrò qualche problema … Continua a leggere Non sorridere perché se ti violentano è colpa tua

Ma veramente volete essere scelte perché avete la patata ?

Davvero non capisco cosa ci trovi una donna a essere scelta solo perché ha la patata e non il pisello.L’altro giorno mi contatta una persona che deve organizzare un convegno e mi invita a partecipare in qualità di relatore.Gli dico che “compatibilmente con impegni lavorativi più urgenti, certo con molto piacere”.Retribuita ovviamente.Ci accordiamo. Mi spiega … Continua a leggere Ma veramente volete essere scelte perché avete la patata ?

Il caso dello stupro finito nei social

Tutti a gridare contro il video dello stupro finito nei social, ma nessuno si indigna per quello che ha dichiarato chi ha fatto le riprese col telefonino.Sto seguendo con ignavo interesse la sterile polemica emersa sul fatto che Giorgia Meloni - come tutto il resto del mondo - si sia resa colpevole di aver condiviso … Continua a leggere Il caso dello stupro finito nei social

“Non mi importa di essere grassa”

Servizio andato in onda su Controcorrente Prima Serata, 15 giugno 2022 Un giorno la redazione mi chiama e mi dice: "Recupera qualche donna che partecipi a sti concorsi di Miss Curvyssima, vai da lei, fatti raccontare la sua storia e intervistala". E così ho fatto. Mi sono messa alla ricerca. E ne ho trovata una … Continua a leggere “Non mi importa di essere grassa”

C’è una paura più grande della paura stessa. Quella di non essere creduta

C’è una narrazione che prende una certa piega e che mi fa paura. Ed è la paura di non essere creduti. Accade sempre nei processi per stupro. O per violenza sessuale. Ma accade anche prima dei processi.Le vittime, oltre a doversi difendere, devono dimostrare che hanno subito una violenza sessuale. In tutte, ancora prima di … Continua a leggere C’è una paura più grande della paura stessa. Quella di non essere creduta

Sono le donne che alimentano il sistema patriarcale

Abbie Chatfield Ho letto di quell’influencer, come si chiama, venuta a Venezia a trastullarsi che ha accusato un ristorante di lusso di essere sessista.Come se il rispetto dell’essere femminile, ossia dotato di un organo che gli uomini hanno diverso, passi attraverso il pagamento di conigli farciti su letti di rucola o aperitivi imbanditi con carta … Continua a leggere Sono le donne che alimentano il sistema patriarcale

“Stai sulla Salaria?” Se non è più ammesso chiedere di coprirsi. In giro è un porcaio

Ho letto che una professoressa di Roma è stata linciata perché avrebbe chiesto a una sua alunna se stava sulla Salaria.La Salaria per chi frequenta Roma - ma non ci vuole un genio per capirlo - è la via delle mignotte e di quelli che a mignotte ci vanno.Ossia di quelle che la danno via … Continua a leggere “Stai sulla Salaria?” Se non è più ammesso chiedere di coprirsi. In giro è un porcaio

Ma perché non siamo tutti uguali? Uffa

Leggo che le comunità Lgbt pcq rstvu cazzi e mazzi vari si sarebbero indignate per la performance di Checco Zalone che ha raccontato la storiella di Oreste. Transessuale che finisce alla corte del re. Si innamora del principe ma il padre non accetta la relazione e poi, per farla in breve, si scopre che il … Continua a leggere Ma perché non siamo tutti uguali? Uffa

I nomi in piazza. Vergogna

Di tutte le vostre belle panchine rosse non rimarrà che un briciolo di vergogna. L’altra sera sono andata a correre. E passavo davanti a questa panchina. Non è rossa. È marrone cacca. Il cestino invece è verde. Verde come la gramigna rossa. Arrugginita. Stanca. Malconcia. Malinconica. La panchina sta sotto un lampione. Vuota.Pensavo a quella … Continua a leggere I nomi in piazza. Vergogna

Gli immigrati violentano le donne ma la colpa è degli italiani

Colonia 2016 Quindi adesso se le cinque ragazze sono state aggredite in piazza Duomo a Milano, la colpa è del maschio bianco brutto misogino cattivo che stupra le donne e le tratta da troie.Se penso poi che per una manata sul culo a una giornalista - fuori dallo stadio tra l’altro dove gli animi si … Continua a leggere Gli immigrati violentano le donne ma la colpa è degli italiani

Che palle sta palpata. Sempre la solita minestra

Che palle però. Sempre la stessa minestra.Io ricordo ancora quel faccia da genitale che in centro a Treviso mi palpò il culo. Certo direte voi. Adesso esplodono tutte. Tutte col culo palpato. Avevo 17 anni. Era maggio. Forse giugno. Pieno centro. Ero ferma a parlare con le mie amichequando a un certo punto passa un … Continua a leggere Che palle sta palpata. Sempre la solita minestra

Ma quali stipendi più bassi

Oggi leggevo una nota dell’Inps in cui si dice che gli stipendi delle donne sono più bassi di quelli degli uomini.Io non so l’Inps dove tiri fuori certe immense cagate che piacciono tanto al popolo di sinistra e compagnia cantante.Fatto sta che recita la nota “le donne hanno avuto in media retribuzioni del 31,2% inferiori … Continua a leggere Ma quali stipendi più bassi

Le femministe in coro. Per le afghane tutte zitte

Il mio cervello non arriva totalmente a comprendere perché le seguaci del politicamente corretto che mai in questi giorni si sono adoperate per la terribile situazione delle donne afghane, si siano risvegliate dal loro imbarazzante letargo e abbiano attaccato le parole di Barbara Palombelli a Forum.Anzi.In un mondo dove mentecatti ragionanti col pene pensano che … Continua a leggere Le femministe in coro. Per le afghane tutte zitte