A Misurina c’è un posto che sembra l’Overlook di Shining

“Scusi dov’è il bagno?”.“Dritta in fondo a destra, scenda le scale, prosegua dritto, è l’ultima porta sulla sinistra”. Mi fermo in un bar durante il viaggio perché devo andare in bagno. Chiedo al titolare dove siano i servizi e mi fa scendere al piano di sotto. Per accedere al bagno si percorre un corridoio. Buio. … Continua a leggere A Misurina c’è un posto che sembra l’Overlook di Shining

Messina Denaro è giunto anche a Nordest

È da giorni che sono sulle infiltrazioni di Matteo Messina Denaro al Nord e sono pressoché schifata. Schifata credo sia la parola giusta. E ancora non basta. Ma la cosa che più mi schifa è come Messina Denaro sia riuscito a fare affare tramite i suoi prestanome con amministratori locali e sindaci con il beneplacito … Continua a leggere Messina Denaro è giunto anche a Nordest

Io controllata al bar. Messina Denaro senza manette

Volevo rendervi edotti di un fatto che mi è capitato ieri. Ero al bar come di consueto a bere il caffè e leggere i giornali quando a un certo punto dietro di me sento: “Buongiorno”.Mi giro e vedo un uomo in divisa. Sorridendo ricambio il saluto e gli chiedo cosa volesse. Lui con fare autoritario … Continua a leggere Io controllata al bar. Messina Denaro senza manette

Le nutrie in congelatore. A far l’inviata ti può succedere di tutto

A far l’inviata ti può capitare di tutto. Anche entrare dentro una casa e vedersi preparare come pietanza una nutria.Non si può di certo dire che io sia un’animalista, sebbene non mangi carne. Anzi.A 18 anni partecipai al famoso Tiro dell’Oca, così tanto osteggiato dai verdi e da “quelli del WWF”, e che consisteva nell’appendere … Continua a leggere Le nutrie in congelatore. A far l’inviata ti può succedere di tutto

Onichini fuori dal carcere. Ma chi gli ridà indietro questo tempo?

Walter Onichini è uscito dal carcere. La famiglia è andato a prenderselo lunedì pomeriggio e l’ha finalmente riportato a casa.Ancora ricordo il giorno che incontrai la moglie Sara.Era un giorno di settembre. Erano due anni fa. Sara era lì che mi aspettava sul cortile di casa intenta a fumare una sigaretta. Il fisico asciutto. Il … Continua a leggere Onichini fuori dal carcere. Ma chi gli ridà indietro questo tempo?

“Palermo è nostra, non è cosa vostra”.

Scusate se gioisco ma ho dentro il mito di Falcone e Borsellino.Ho sentito per la prima volta parlare di Matteo Messina Denaro a 18 anni. Quando dovevo decidere cosa avrei voluto fare da grande. Da grande poi. Che ne sai a 18 anni cosa vuoi fare da grande. Non lo sai a 30. A 40. … Continua a leggere “Palermo è nostra, non è cosa vostra”.

“Signora ha una camomilla?”

“Signora ha una camomilla?”Salgo su sull’Altopiano di Asiago e mi viene mal di stomaco. Non mi fa male l‘auto. Ma la sera prima avevo cenato tardi; poi prendi, parti, dormi poco, sveglia all’alba, prepara la borsa, tutto di corsa, controlla che ci sia tutto, chiudi casa, butta via le immondizie e deve essermi successo qualcosa … Continua a leggere “Signora ha una camomilla?”

Ci sono voluti i giornalisti per fare giustizia

La vicenda di Daniele Pelliciardi tirata fuori dalla Verità, uscita sulla trasmissione Fuori dal Coro - di cui i giornali locali non hanno esitato mezzo secondo ad attribuirsene la paternità - dimostra che in Italia se si vuole le cose si possono fare.E poco contano i tempi per le pratiche burocratiche. I protocolli da seguire. … Continua a leggere Ci sono voluti i giornalisti per fare giustizia

Non sento più il Natale, sarà il lercio di questi bassifondi

Asolo - dicembre 2022 Ultimamente non sento più il Natale. Non lo sento più. Non lo so. Sarà questo lavoro. Che te lo senti dentro. Che te lo porti appresso. Sarà questo tempo divorato dal tempo che passa. Questa voglia di vivere tutto. Fino in fondo. Questa voglia di mangiarci il tempo prima che lui … Continua a leggere Non sento più il Natale, sarà il lercio di questi bassifondi

Nemmeno il gemito di un orgasmo benedetto

È da giorni che sono sul fronte prostituzione e il mio telefono brulica di messaggini di tette, culi, patatine al vento, capezzoli, piedi, curve mastodontiche lineari che se fossi un uomo sarebbero da mozzare il fiato. Ma per me che sono una donna mi causano un lieve sussulto.Come fosse occluso da una enorme bolla che … Continua a leggere Nemmeno il gemito di un orgasmo benedetto

Ecco dove finiscono i migranti accolti in Italia

Wasir - Linate - settembre 2016 Vi racconto cosa accade ai migranti che giungono in Italia. Usati come carne da macello da chi con il business dell’immigrazione ha sempre fatto soldi a palate.Questo che vedete in foto è Wasir. Mi ricordo di lui. Ci avevo fatto un reportage ancora prima del covid. Si dice così … Continua a leggere Ecco dove finiscono i migranti accolti in Italia

“Vivo accanto all’assassinio di mio figlio”

“Mamma, papà mi ha detto una bugia di 4 parole”.“Cosa ti ha detto amore, papà?”.“Mi ha detto che Riccardo non c’è più”.“No amore, non ti ha detto una bugia”.“Papà ti ha detto la verità. Riccardo non c’è più”.Questa donna Romina Ceccato è la mamma di Riccardo Laugeni. Il ragazzo di 22 anni morto la notte … Continua a leggere “Vivo accanto all’assassinio di mio figlio”

I morti delle Marche: vittime della sciatteria di chi ci governa

Gli undici morti del fango nelle Marche non sono le vittime di una calamità naturale, di un incidente, di una tragica fatalità.Sono lo specchio nitido preciso del pressappochismo, dell’ignoranza, della sciatteria, della arroganza, della incuria negligenza e sciattezza che governano questo Paese e le amministrazioni che lo compongono. A partire da quelle locali.Il Paese del … Continua a leggere I morti delle Marche: vittime della sciatteria di chi ci governa