Perché tutti aprono e noi chiudiamo?

Sarei curiosa di sapere quanti morti hanno risparmiato gli evidenziatori non comprati duranti il lockdown. Vorrei dei dati certi. Qualora fosse possibile averli.Se vi ricordate c’è stato un periodo durante il governo degli scappati di casa, dell’onorevole Giuseppe Conte, in cui nei supermercati erano apparsi quei tremendi cartelli bianchi o gialli, in cui si vietava … Continua a leggere Perché tutti aprono e noi chiudiamo?

Donna positiva al covid multata per aver soccorso un motociclista. La follia

Sul fatto della donna multata per aver violato la quarantena perché nel mentre si è prodigata per soccorrere un motociclista. Credo che abbiamo perso la tramontana.Non me la prendo tanto con quella procura, in tal caso quella Rovigo, che ha emesso il verdetto. Dato che siccome sappiamo in che acque versi la magistratura, non potevamo … Continua a leggere Donna positiva al covid multata per aver soccorso un motociclista. La follia

Tamponi. Il folle trucco dei falsi guariti

Pezzo uscito su Libero il 24 gennaio 2022 Che avranno mai da inventare ancora questi no vax per sfuggire alla vaccinazione. Adesso anche i finti guariti così da ottenere il certificato verde. In questo momento ci sono 11 squadre dei Nas dalla Liguria al Friuli che stanno controllando a tappeto tutti i punti tampone e … Continua a leggere Tamponi. Il folle trucco dei falsi guariti

A voi le riflessioni. Basta con il bollettino serale dei morti di covid

Sergio Abrignani, immunologo della Statale di Milano e membro del Comitato Tecnico Scientifico, in una intervista a Libero, fatta da Pietro Senaldi, ha detto che non ha senso dare il numero dei positivi ogni sacro santo santissimo giorno. In nessun altra malattia infettiva, ha detto, si comunica ossessivamente il numero dei casi asintomatici. Si dovrebbe … Continua a leggere A voi le riflessioni. Basta con il bollettino serale dei morti di covid

“Ho pregato mio padre in tutti i modi perché accettasse le cure”

Quando giovedì scorso ho intervistato questo ragazzo, il figlio di Alessandro Mores - il padre di tre figli morto all’ospedale di Vicenza dopo che aveva rifiutato le cure - c’era il sole e attorno a me un’infinita distesa di campi. Ci vedevo l’orizzonte. Lui mi parlava e ogni parola era una mazzata. Un macigno che … Continua a leggere “Ho pregato mio padre in tutti i modi perché accettasse le cure”

Basta tamponi a tutti. Non ha senso

Milano Farmacia Formaggia Questa cosa dei tamponi a tutti ci sta sfuggendo di mano.La settimana scorsa ero a Milano e davanti la farmacia Formaggia, in corso Buenos Aires, ci saranno state sì e no 500 persone in fila.Tutta gente - a vederla sana - in coda per farsi bucare il naso. Fuori al freddo.Che se … Continua a leggere Basta tamponi a tutti. Non ha senso

Quando avevo 25 anni non mi fecero entrare in discoteca

Ricordo che una sera, tipo dieci anni fa sono andata in una discoteca a Jesolo, quando ancora si poteva, ed essendomi dimenticata la carta d’identità perché dovevo fare la figa con la borsetta, non mi hanno fatto entrare.Avevo 25 anni. Ma il tipo buttafuori, in tutti i sensi, credeva che io di anni ne avessi … Continua a leggere Quando avevo 25 anni non mi fecero entrare in discoteca

Giù le mani dai bambini, ma chi li usa i bambini?

Libero 25 ottobre 2021 Giù le mani dai bambini”. Appunto. Ma chi li usa i bambini? Sabato scorso a Padova alla manifestazione dei no Pass, alcuni bimbi sono stati fatti salire sul palco dei manifestanti che intonavano in coro “giù le mani dai bambini”.  Ora pare logico che lo slogan “giù le mani dai bambini”, … Continua a leggere Giù le mani dai bambini, ma chi li usa i bambini?

La chiamano libertà. Io la chiamo ignoranza

Trieste 6 novembre 2021 Ieri ho seguito le proteste a #Trieste - oggi trovate il mio servizio su Libero - e mentre guardavo quelle scene mi chiedevo che senso avesse.La verità è che se avessero chiamato il vaccino con un altro nome, chessò io “farmaco miracoloso anti covid”, “farmaco che protegge dal virus” - con … Continua a leggere La chiamano libertà. Io la chiamo ignoranza

I banchi della Azzolina buttati al macero

Quando l’altro giorno su whatsapp mi è arrivata la foto dei banchi lanciati su una chiatta da rifiuti a Venezia, di cui vi racconto su Libero, all’inizio non ci volevo credere.So che in quel mentre ero al telefono e per 50 secondi non ho nemmeno più ascoltato l’interlocutore, tanta era la sbornia, nel vedere codesta … Continua a leggere I banchi della Azzolina buttati al macero

Arcuri indagato. In piena pandemia c’era chi faceva cassa

Questa cosa di #Arcuri indagato per le #mascherine è abbastanza imbarazzante, a tratti riprovevole. Qui non parliamo di un social media manager che si faceva o forse no di coca, qui parliamo di soldi dello Stato e di mascherine difettose importate dalla Cina, date a ospedali e assistenti sanitari, in pieno periodo covid.Durante la pandemia … Continua a leggere Arcuri indagato. In piena pandemia c’era chi faceva cassa

Chi ha protestato l’ha fatto col culo degli altri, che si sono vaccinati

A me sta storia delle proteste per il Green Pass - come lo chiamano quelli che non sanno l’italiano e parlano inglese - sta cominciando a scassare la minchia.Proteste basate sul nulla. Un documento che ti consente l’accesso al lavoro e in pubblico.La gente che oggi ha protestato ha potuto farlo perché l’80% degli italiani … Continua a leggere Chi ha protestato l’ha fatto col culo degli altri, che si sono vaccinati

Le materie prime non ci sono ma l’Italia pensa ai fascisti

Se penso che siamo riusciti ad andare oltre quando in Italia imperversava il virus, e rischiamo di fermarci col vaccino, mi viene il vomito.Il vomito.Se penso poi che la maggiore preoccupazione di una parte della politica italiana sia, in questo momento, dar la caccia ai fascisti mi viene ancora di più da vomitare.Come se l’Italia … Continua a leggere Le materie prime non ci sono ma l’Italia pensa ai fascisti