La Pasqua di Putin. L’affondamento della Moskva gli ha fatto girare le palle

L’affondamento della nave russa Moskva ha fatto girare le palle a Putin.Tanto che se prima pareva interessato a qualche negoziato di “pace” - ammesso che così si possa chiamare quella cosa per cui si stringono le mani in mezzo ai morti - ora le negoziazioni sarebbero arrivate a un punto di non ritorno.A Putin non … Continua a leggere La Pasqua di Putin. L’affondamento della Moskva gli ha fatto girare le palle

Mariupol. Una cittĂ  sottoterra

Acciaieria Azovstal di Mariupol Mi colpisce molto la vicenda dell’acciaieria di Mariupol. E di Mariupol in sĂ©.Il simbolo di questo martirio. Una cittĂ  sottoterra di gente che respira e lotta per la vita.Ho visto alcune immagini dove si vedono impianti, gallerie, centri di controllo, tunnel.Sono 11 chilometri quadrati di gallerie sotterranee, forni, binari, cunicoli.Dicono che … Continua a leggere Mariupol. Una cittĂ  sottoterra

Staremo al freddo?

Putin e Draghi mercoledì scorso si sono parlati per quasi un’ora. Chi dice 60 minuti. Chi 45. Poco importa.Non hanno parlato di trattative di pace. Ma di gas. E di soldi. Ossia come farci arrivare i rifornimenti e come pagarli.Di primo acchito nostro signore Vlad avrebbe detto che il gas russo, che l’Italia ciuccia - … Continua a leggere Staremo al freddo?

La guerra è una merda

Mariupol - febbraio 2022 La guerra è una merda. Mettetevi una mano sulla coscienza. Basta. Dal diario di Facebook del 9 marzo scorso. Hanno attaccato l’ospedale pediatrico di Mariupol. In totale violazione del cessate il fuoco.La guerra è questa roba qua. La guerra è questa MERDA qua. La guerra è questo SCHIFO qua. La guerra … Continua a leggere La guerra è una merda

Zelensky continua a chiedere la no-fly-zone. Tutto questo si poteva evitare?

Zelensky continua a chiedere la no fly zone in Ucraina, forse non capendo che la no fly zone arriverebbe a scatenare la terza Guerra Mondiale. Io non arrivo totalmente a comprendere perchĂ© un capo di Stato possa arrivare a voler rischiare un conflitto mondiale pur di chiudere i cieli sulla sua nazione.Anche perchĂ© la no … Continua a leggere Zelensky continua a chiedere la no-fly-zone. Tutto questo si poteva evitare?

Putin in un delirio mistico. Dalla Storia non impariamo niente

Io davvero non so come sia potuto accadere.Ma credevo che certe scene rimanessero impresse nei libri di storia. La propaganda. L’esaltazione del mito. La bandiera di sangue. Il soggiogamento delle masse.Ieri Vladimir Putin è apparso dinanzi a una folla di 100 mila persone allo stadio Luzhniki di Mosca.Qui, mentre sopra le teste dei disgraziati cadevano … Continua a leggere Putin in un delirio mistico. Dalla Storia non impariamo niente

Kiev. Uccidono i civili in coda per il pane. Non arriva piĂą cibo

Bobrovytsia (la cittĂ  piccola nel regione di Chernihiv) Secondo fonti dell’intelligence russa, per i comandi del Cremlino la terza Guerra Mondiale sarebbe giĂ  iniziata in quanto il Cremlino, se l’Occidente non dovesse togliere le sanzioni contro la Russia, è pronto a sganciare i propri missili contro la Polonia e le repubbliche baltiche.L’est dell’Ucraina continua a … Continua a leggere Kiev. Uccidono i civili in coda per il pane. Non arriva piĂą cibo

L’orologio non ha mai smesso di correre. Solo che noi eravamo distratti

C’era sempre andata bene. Avevamo tutto.Solo che poi qualcosa si è messo di traverso. Come quel fulmine che arriva a ciel sereno.E da lì è stato il collasso. Il covid. La pandemia. La crisi. La disperazione. Le storie delle persone. La cronaca della gente. Dei poveracci. Degli assetati. Di chi non c’ha i soldi. Di … Continua a leggere L’orologio non ha mai smesso di correre. Solo che noi eravamo distratti

Press. Morto facendo quello che amava fare

Quella scritta impressa nel petto che a volte ti pare di avere un giubbotto anti proiettile ma non lo è. Quella scritta che una volta mia madre mi disse: “Che vol di’ Serenè Press?”.Quella scritta che tanto pensi sempre di tornare. PerchĂ© non puoi andartene. Non puoi andartene adesso sul piĂą bello quando cominci a … Continua a leggere Press. Morto facendo quello che amava fare

La mail che ti cambia la vita. “The show must go on”

Vasilisa - 13 anni - Kiev Le prime cose che ha messo in borsa per fuggire da Kiev sono state le sue scarpette di danza.Vasilisa ha 13 anni. Gli occhi verdi.Il sorriso di una bambina con ancora tanti sogni. Cresciuta troppo in fretta per un’esistenza segnata dalla guerra, questa sera è arrivata alla Scuola di … Continua a leggere La mail che ti cambia la vita. “The show must go on”

I negazionisti hanno tutto il mio disprezzo

C’è una categoria per la quale provo il piĂą profondo disprezzo. Ed è quella dei negazionisti. Ne leggo alcuni nei social davvero imbarazzanti. Che mi chiedo come facciano ad aver il coraggio di scrivere e pensare certe corbellerie.La maggior parte delle volte, se non tutte, i negazionisti sono persone col culo al caldo, che avendo … Continua a leggere I negazionisti hanno tutto il mio disprezzo

La blogger Ucraina: “Credo che sopravviverò, poi non avrò piĂą paura di nulla”.

L’altro giorno scorrevo la pagina Instagram di una blogger ucraina. La contatto. Recupero il suo numero e le scrivo. Mi colpisce perchĂ© nella sua pagina le ultime due foto riguardano la guerra. Prima invece era un tripudio di libri, calici, ciliegie, pic nic all’aria aperta, dolci, lenti di ingrandimento, clessidre, matite penne quaderni. Poi basta. … Continua a leggere La blogger Ucraina: “Credo che sopravviverò, poi non avrò piĂą paura di nulla”.

La preferivo quando la studiavo nei libri di Storia la guerra

La preferivo quando la studiavo nei libri di Storia la guerra. Quando lasciavo che le narrazioni rimanessero lì sulla carta, impresse nella mente per un giorno mai dimenticarle. Invece così non è.La guerra viene sempre combattuta da poracci mandati al fronte che non comprenderanno perchĂ© lo stanno facendo, e che non si renderanno conto di … Continua a leggere La preferivo quando la studiavo nei libri di Storia la guerra