Dalla zona rossa di Vo' Euganeo, il nostro reportage

Un paese immerso nelle colline, dove per scendere ci sono anche i tornanti. Lungo la strada qualche trattore, ma appena entriamo già nella zona limitrofa del cuore del paese, fa paura. Attorno non c’è anima viva. Persino la pompa del distributore di benzina, illuminata con la notte che scende, sembra una di quelle abbandonate dei film americani. Solo i due alimentari sono aperti, per consentire alle persone di comprare le provviste. Perché ora il focolaio è proprio qui, in questa piazza deserta, luci spente, chiusi negozi, bar, ristoranti, pizzerie, anche la concessionaria di auto ha chiuso le porte. Le ricadute sull’economia sono incalcolabili, gli abitanti si mobilitano, provano a farsi sentire. “Fateci uscire, ridateci la nostra libertà”, dicono. Le attività sono ferme, le aziende anche…

LEGGI IL PEZZO 👇👇👇

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/coronavirus-ci-avete-messo-col-culo-terra-1837264.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...